Salumi tipici della Lombardia: mini guida ai sapori regionali

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email

Salumi tipici della Lombardia

Ogni regione italiana è un piccolo universo a sé, sia per paesaggi che per varietà gastronomica e culinarie. In particolare, la Lombardia, rappresenta una delle regioni più prolifere per quanto riguarda l’offerta di salumi, formaggi e vini. Questo è dovuto principalmente alla grande ricchezza di territori e di razze di carni differenti che si alternano nel territorio lombardo. Infatti, la Lombardia è una tra le regioni più conosciute in Italia e in Europa per la sua varietà di salumi tipici che fanno gola a tutti.

Dalla pregiata bresaola valtellinese al famoso salame di Varzi che tutti ci invidiano, passando per il salame della Brianza DOP e per i salamini di cacciagione, fino ad arrivare al magatello e alla punta d’anca… La Lombardia regala emozioni gastronomiche davvero memorabili.

Salumi tipici della Lombardia: ecco la nostra mini-guida

Salame di Varzi DOP

Probabilmente il salume lombardo più apprezzato e conosciuto in tutto il territorio italiano. La sigla DOP si riferisce alla Denominazione di Origine Protetta e attesta che quel prodotto è originario e tipico di una determinata regione, le cui qualità e caratteristiche sono essenzialmente dovute all’ambiente geografico di appartenenza.

Il salame di Varzi viene prodotto con i tagli pregiati del suino (coscia e filetto) e sottoposto al processo di aromatizzazione con sale e aglio. Inoltre, il processo di stagionatura varia da un minimo di 5 settimane a oltre 4 mesi. Il risultato è un salume le cui caratteriste sono un profumo inconfondibile e un gusto importante, ma delicato allo stesso tempo.

bresaola della Valtellina

La bresaola della Valtellina è prodotta a partire da carni pregiate mediante salagione ed essiccamento. Si avvale del marchio IGP, ossia in indicazione geografica protetta che regolamenta e tutela il metodo di produzione, lavorazione e stagionatura nel territorio valtellinese.

Per la bresaola della Valtellina si utilizzano tagli di carne di prima scelta. In particolare, viene utilizzato il magatello o girello, ossia la parte più magra e ad alto contenuto proteico del bovino.

Nel nostro laboratorio artigianale produciamo diverse tipologie di bresaola. Nello specifico, ti consigliamo la nostra Bresaola Rustico dei Colli” che ha una pezzatura più piccola che refiliamo artigianalmente, avendo cura del processo di salagione e conciatura.

Ti garantiamo un salume rustico, gustoso, magro e dal sapore e dal profumo caratteristici, dovuti al fatto che lo cospargiamo di spezie e lo rigiriamo periodicamente per far penetrare sale e spezie in maniera uniforme.

salamini italiani alla cacciatora DOP

Piccoli salumi molto saporiti che nel 2001 hanno ottenuto la denominazione di origine protetta: il nome deriva dall’antica tradizione dei cacciatori di portare con loro per il pranzo questi piccoli salami molto nutrienti.

I nostri Salametti

Nel nostro laboratorio artigianale produciamo e lavoriamo piccoli salami di capra e asino: sono prodotti in piccola taglia da circa 150 grammi l’uno. Vengono lavorati con carni selezionate di origine italiana refilate e miscelate con cura con aromi e spezie. Seguiamo l’antica ricetta tradizionale per garantirti un insaccato genuino e avvolto in un budello naturale: successivamente mettiamo i salamini in celle di asciugatura e poi procediamo con la fase di stagionatura.

Vuoi degustare salumi tipici del territorio Lombardo e puntare sulla tradizione e sulla qualità?

Dai un’occhiata al nostro shop e lasciati ispirare

Ti potrebbe interessare

Ricevi le nostre novità

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi le notifiche sui nuovi articoli

Invia Messaggio
1
Salve, quali delle nostre delizie voleva acquistare?